Diventa volontario

L'Associazione Volontari per l'Arte riunisce più di 500 volontari delle diocesi della provincia di Cuneo (Alba, Cuneo, Fossano, Mondovì, Saluzzo). E’ nata nell'estate del 2011 con lo scopo di seguire e incrementare il gruppo di Volontari che da tempo collaborano attivamente con la Fondazione San Michele Onlus. Tra gli scopi principali c'è quello di programmare e garantire l'accoglienza e la guida di pellegrini e turisti all'interno dei principali luoghi di cultura, chiese e musei diocesani della provincia di Cuneo. Per il 2016 il circuito I LUOGHI DEL SACRO consente di visitare liberamente più di 100 siti culturali. L’operatività è assicurata dalla collaborazione con numerose realtà culturali sul territorio che collaborano con l’associazione per rendere ogni anno più ampia l’offerta. L’associazione organizza ogni anno un’ampia proposta didattica costituita da più di 120 ore di lezione e cinque giornate di formazione volte a migliorare le conoscenze dei volontari. 

Per diventare volontario è sufficiente compilare il modulo per aspiranti volontari e mettersi in contatto con il referente del proprio territorio di appartenenza. Trovate i riferimenti nella pagina CONTATTI

 

COSA FACCIAMO

Tra gli scopi principali dell’associazione c’è quello di sostenere i Musei diocesani di Cuneo, Alba e Saluzzo e le loro attività; pertanto, i volontari sono impegnati nell’accoglienza e nella guida dei gruppi all’interno dei musei, nonché delle principali chiese cittadine e delle sedi della rete museale diocesana (sacrestie aperte). Il sostegno e la presenza dei volontari sono richiesti inoltre in occasione di particolari attività e manifestazioni organizzate dalla Fondazione San Michele Onlus di Cuneo (convegni, mostre, aperture straordinarie etc.).

L’AGGIORNAMENTO

L'associazione impegna gran parte delle proprie risorse nella formazione degli associati attraverso lezioni frontali e uscite formative. Il corso di formazione dedica particolare attenzione ai temi del trattamento divulgativo delle testimonianze artistiche e delle suppellettili sacre, finalizzato alla loro lettura storico artistica, devozionale, iconografica. Verranno forniti ai volontari tutti gli elementi necessari per un’adeguata presentazione al pubblico degli edifici religiosi e delle opere in essi custodite, conosciute e studiate grazie anche all’attività di schedatura sistematica già realizzata.

Il corso si propone come duplice scopo la formazione dei nuovi volontari entrati nel progetto e l’aggiornamento di quelli che collaborano con la diocesi da ormai diversi anni. Pertanto, a lezioni di carattere più generale, si affiancheranno approfondimenti tematici mirati. Si è ritenuto opportuno inserire anche un modulo volto a fornire le competenze necessarie all'accoglienza e alla ricezione del visitatore negli edifici di culto, con particolare riferimento a pubblici specifici (famiglie, persona con disabilità, non vedenti etc.). 

La formazione è strutturata in due parti:

IL CORSO di 120 ore complessive, da svolgere tra i mesi di gennaio e di ottobre, con lezioni frontali e uscite sul territorio (visite guidate ed esperienze) volte alla conoscenza degli edifici di culto delle Diocesi finalizzate anche alla formazione di volontari per l’apertura e la visita degli edifici sacri. Tra i docenti del corso figurano:

    • Collaboratori dell’Ufficio Beni Culturali Ecclesiastici della Diocesi di Cuneo
    • Esperti locali di storia, architettura, arte, teatro e musica sacra
    • Restauratori 
    • Rappresentanti delle istituzioni culturali del territorio e funzionari ministeriali
    • Giovani laureati che hanno incentrato le loro ricerche di tesi su beni storico artistici del territorio
    • Docenti di comprovata esperienza nell’ambito della comunicazione e dell’accoglienza dei diversi pubblici


    VISITE | SEMINARI DI APROFONDIMENTO: i seminari di approfondimento vengono intesi come occasione formativa sul territorio, in diretta continuità con le lezioni frontali; sono pensati come visite guidate da esperti in località provinciali, regionali ed extra regionali che rappresentino un utile confronto per le nostre realtà di volontariato. Lo scopo è molteplice, in quanto in primo luogo permettono l’approfondimento e l’ampliamento di tematiche connesse al corso in genere trattate a livello “locale” e in secondo luogo costituiscono un indispensabile confronto con altre realtà di volontariato dei beni culturali.

    Il corso e i seminari di approfondimento sono gratuiti e sono riservati agli iscritti che prestino attività per all'associazione Volontari per l'Arte o per gli enti convenzionati con essa.

     

    GIORNATA DEL VOLONTARIO

    Annualmente nel mese di ottobre si svolge, nel territorio di una delle cinque diocesi, la Giornata del Volontario, in cui vengono relazionate le attività concluse e presentati i progetti in corso a tutti gli associati. E' un importante momento di aggregazione e confronto per la vita dell'associazione.


    DISPONIBILITA’

    Al fine di organizzare al meglio le attività e le aperture, l’associazione richiede al singolo volontario di una disponibilità di almeno 5 turni l’anno (escluse le presenze per aggiornamento).

    L’ASSICURAZIONE

    I membri dell’Associazione sono coperti da assicurazione, tramite polizza della CATTOLICA ASSICURAZIONI.

    IL TESSERAMENTO

    La tessera dell’associazione ha valenza annuale (dal 29 settembre, festività di San Michele). Il costo è di 5€. La tessera dà diritto a:

    • cartellino di riconoscimento
    • manuale del volontario
    • assicurazione
    • gadget dell’associazione
    • accesso alla formazione, gite, mostre, convegni e aggiornamenti (salvo esaurimento posti nelle attività a numero chiuso su prenotazione)
    • partecipazione alla giornata del volontario

    GLI IMPEGNI

    Il volontario iscritto si impegna a svolgere servizio di volontariato presso l’organizzazione di volontariato VOLONTARI PER L’ARTE e dichiara: 

    1. di prestare la propria attività liberamente e gratuitamente
    2. di accettare e rispettare i principi dello Statuto ed Il Regolamento dei Volontari dell'organizzazione VOLONTARI PER L’ARTE
    3. di evitare comportamenti od omissioni che in qualsiasi modo ostacolino la realizzazione dei principi e delle finalità dell'organizzazione VOLONTARI PER L’ARTE
    4. di rispettare i turni di servizio concordati con il Responsabile dei Volontari
    5. di impegnarsi ad assicurare una presenza minima di 5 turni di servizio all’anno, per garantire l’alternanza e la continuità del servizio
    6. di Impegnarsi a trovare un sostituto in caso di impedimento ad esser presente, di comunicare alla segreteria con un preavviso di 24 ore la mancata sostituzione, come da regolamento, consapevole dei fatto che un diverso comportamento porterebbe danno al servizio ed agli utenti che ne usufruiscono
    7. di impegnarsi a partecipare ai momenti di formazione, aggiornamento e di revisione dei servizio, secondo un programma e un calendario stabiliti dall'organizzazione VOLONTARI PER L’ARTE
    8. di accettare che la propria attività sia sottoposta a verifica di carattere individuale e di gruppo
    9. di accettare eventuali modifiche di mansioni che, in qualunque momento, possano essere richieste dai tutor responsabili
    10. di mantenersi Informato sulle attività dell'organizzazione VOLONTARI PER L’ARTE usando dei luoghi e dei tempi previsti dai rispettivi tutor responsabili

    L’associazione VOLONTARI PER L’ARTE con sede in Via Roma, 7 a Cuneo si impegna a:

    1. Fornire un’introduzione ai musei, ai siti ed alle attività in essi organizzate e informazioni esaustive sul loro funzionamento;
    2. Fornire una formazione e un sostegno sufficiente per i compiti che il volontario è chiamato a svolgere;
    3.  Mettere a disposizione un supervisore, un tutor o un coordinatore;
    4.  Reclutare e trattare i volontari secondo la normativa per le Pari Opportunità;
    5.  Implementare misure adeguate per quanto attiene Salute e Sicurezza;
    6.  Fornire una copertura assicurativa.

    L’Associazione si riserva di valutare di volta in volta l’idoneità dei volontari nell’esercizio delle loro funzioni. L'appartenenza all'associazione non costituisce in alcun modo presupposto né vincolo per un’eventuale richiesta di assunzione

    Downloads